giovedì 4 febbraio 2010

Non è facile V: La noncuranza

Arrivo in palestra.
Lo Tzu: “bentornato” .
“Grazie”. Fine.
Mi ha fatto fare degli esercizi massacranti.
Dopo mezzora che mi faceva schiattare di fatica, Io avevo il fiatone, le pulsazioni a 180, mi fa: “Tutto bene? Sei strano. Io finisco la lezione alle 11. Ma se non ce la fai, me lo dici e ti faccio finire prima”
“No, tranquillo, ce la faccio”.
Piuttosto che darti la soddisfazione, muoio qui.
Basta. Niente altro
Ma vaffanculo.
L'unico lato positivo è che mi dà del materiale da scrivere.

2 commenti:

  1. grazie
    di solito scrivo cose piu divertenti
    ma sono proprio incazzato per questa storia.

    RispondiElimina