martedì 12 ottobre 2010

Caporetto

Sul tema del maiale che cerca di non invecchiare, tema di questo blog, questo fine settimana è stata un po' una Caporetto

Ho portato Patatina in bicicletta ad un parco giochi a buttarsi giù dagli scivoli “dei grandi”. Vedi foto.
Libreria a far cadere i libretti degli scaffali.
Sabato sera a letto alle undici (come fossero le tre per gli adulti) perché eravamo ad una festa.
Domenica mattina l’ho portata a vedere le mucche (“muuuuu”) e mangiare la polenta, nel pomeriggio mi sono andato allenare al parchetto e poi di nuovo sugli scivoli.
Alla sera con Patatina a letto mi sono messo a mettere sott’olio le foglie di basilico.
E mentre facevo queste cose da massaia, avevo pensato all’allenamento del pomeriggio: ero senza fiato, lento e impreciso. In più un cucciolo di golden retriver si era avvicinato per giocare e io mi ero messo in guardia per combattere. Con un golden retriver. Cucciolo.
Insomma durante queste seghe mentali sul fatto che diventavo vecchio mi era sembrato più che naturale chiedere conforto alla Genia. Insomma, ho smesso di pulire il basilico, mi sono alzato dalla cucina, sono andato sul divano e le ho dato un bacio.
Lei, chiamandosi Genia mica per niente, capendo perfettamente la situazione mi ha detto: “Porco, cosa hai combinato stavolta? hai rovesciato tutto l’olio?”
Al che mi sono ripreso dalla tristezza e ho continuato a fare le conserve, su una gamba sola con un barattolo di vetro in testa.

Nella foto la partenza dello scivolo da dove si butta Patatina.

9 commenti:

  1. il commento della Genia era il priciso intifico quello che si farebbe ad un cucciolo di golden retrivier quale tu sei quando non sei un porco

    RispondiElimina
  2. questa cosa delle conserve mi fa venire in mente che ho un rotolo di pasta di mandorle arrivata dalla Sicilia e l'unica massaia che conosco in grado di renderle giustizia è il Porco.

    RispondiElimina
  3. sa fare i dolci con la pasta di mandorle il porco?

    RispondiElimina
  4. veramente non ci ho mai provato.
    la pasta di mandorle la uso solo per fare il latte di mandorle e la granita.

    una volta ho cercato di coinvolgere la Emi a comprare con me 3 chili di pasta di mandorle. con estrema eleganza mi ha mandato a quel paese.

    RispondiElimina
  5. ...ma lo scivolo non è un pò alto?

    RispondiElimina
  6. è alto ma se le è stato insegnato a non fare la kamikaze e qualcuno la controlla, come penso che facciano, non è un problema

    RispondiElimina
  7. @coniglia: lo scivolo parte da una collinetta alta piu o meno 5 metri, ma lo scivolo non è ripidissimo. è tipo toboga.
    Patatina parte ben impostata, seduta, con le manine sui bordi, poi si lascia andare e sulle curve sfrutta la "parabolica".

    @ amanda : il pericolo è quando sale le scale che si distrae e cade; nella discesa è molto piu sicura perchè si lascia andare ma riesce a coordinarsi bene.
    anche all'arrivo dello scivolo arriva sempre con i piedi in avanti.

    @coniglia e amanda: noi non l'abbiamo mai bloccata sulle cose che si sentiva di fare. se vuole arrampicarsi o fare delle cose un po difficili,noi la lasciamo stare e non la aiutiamo. siamo molto presenti, in modo che se cade, o scivola non si faccia male.
    chiaramente io molto piu della Genia le permetto queste cose perhè sono molto piu "fisico" della Genia, ma ci troviamo d'accordo sulla linea generale di educazione motoria.
    Patatina se vuole fare una cosa gliela lasciamo fare, supersorvegliata e in allerta, ma non la blocchiamo nè l'aiutiamo.
    ci siamo così trovati Patatina con delle buone capacità motorie/di equilibrio/ di propriocezione. ma soprattutto molto prudente.
    su questo il Porco si autoriconosce di aver lavorato bene.
    @coniglia questa maniera di educare, che spero amanda mi approvi, te la consiglio,quando avrai un coniglietto/a, cioè entro l'estate prossima.

    RispondiElimina
  8. si si ama, l'unica lezione post parto a cui ho assistito riguardava lo sviluppo motorio dei neonati, e hanno fatto vedere una educatrice di Budapest che diceva che i piccoli se la cavano benissimo da soli, e sono prudentissimi se lasciati liberi nel movimento.

    RispondiElimina