mercoledì 30 agosto 2017

Un po' di cose da fine estate.

Ho deciso che una delle cose che farò prima o poi, sarà quella di percorrere il cammino di Santiago di Compostela. Non ho deciso ancora né la distanza, né quale, né in che periodo dell'anno, né soprattutto quando. 
Sono attirato dall'idea della sfida, dall'obiettivo e dal percorso catartico che trascende ogni credenza religiosa (come cazzo ho fatto a scrivere questa frase, non lo so).
In altre parole, il Porco da anticlericale, peccatore e discreto bestemmiatore, si farebbe una bella passeggiata a piedi di qualche centinaio di chilometri perché sicuramente ne ritornerebbe accresciuto spiritualmente.

***
Da buon consumatore di caffè, ho provato a fare un esperimento. Ho comprato il macinino a mano e il caffè in grani. Stamattina ho provato il primo caffè con questo metodo ma è venuta un po' una schifezza. Si sente che il caffè (in grani) è buono, l'ho preso in torrefazione, ma, secondo me, deve essere macinato più fine e devo pressarlo molto di più perché era un po' acquoso. 
E niente, volevo dirlo. Poi comprerò la cuccuma e mi dovrò svegliare mezz'ora prima.





5 commenti:

  1. Uh che scontato con sto cammino pure il Porco, accresciti e poi fammi sapere.
    Poi ti siedi sul balcone e parli col commendatore come Eduardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io la vedevo un po' come attività fisica

      Elimina
  2. Ma guarda Porco che il cammino per essere valido lo devi fare sulle ginocchia almeno x metà strada...se no troppo facile..
    Con la cuccuma farai invidia anche a George Clooney..altro che le capsule in alluminio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Emi!! prima ci mettevo 5 minuti a fare un caffè. Bello con il macinino, buon profumo, aroma ecc ecc ma quanto tempo....

      Elimina
  3. Qualche mese fa ho deciso anch'io che prima o poi farò il cammino di Santiago. Però lo voglio fare tutto, che quelli che ne fanno metà o "solo trecento chilometri perchè non avevo tempo" mi pare imbroglino.
    A costo di metterci due mesi o lasciarci i calcagni.

    Col caffè insisti e migliorati, servono impegno, prove e numerosi assaggi disgustosi!

    RispondiElimina